Essere intolleranti (al cibo) è di moda

Chi soffre di intolleranze e allergie ha tutta la mia comprensione e non vorrei assolutamente essere nei loro panni, ma ho tolleranza zero verso chi va in giro facendo finta di averle, o essendosi fatto un’inesatta idea di quanto male facciano alcune materie prime.

Stampa estera a portata di Clic: Decanter, vol 42, June 2017

Ad aprile ci sono state le degustazioni dei primeur di Bordeaux, e naturalmente il titolo principale di copertina é per le prime valutazioni dell’annata 2016, annunciata già come una nuova leggenda. Poi ancora molta Francia, perché gli altri titoli sono per un’intervista a Jean-Louis Chave, vigneron carismatico della Côte-du Rhône.

Conte Vistarino, tutto il buono dell’Oltrepò Pavese

 “Non è facile puntare su vini di qualità in Oltrepò Pavese ma mi sono messa in testa di provarci e, nonostante tutte le difficoltà, sono sicura che prima o poi questo territorio emergerà“. Ottavia Giorgi Vimercati di Vistarino è caparbia e decisa quando mi ripete queste parole non prive di una certa amarezza visto che la … Continued

Un libro per capire che un Centesimino (di Oriolo) vale molti euro

Falcone, come tutte le persone cocciutamente imprevedibili, riesce sempre a sorprenderti: chiedendogli una copia del suo libro sul Centesimino di Oriolo e conoscendo la lunghezza dei suoi articoli mi aspettavo un in-folio di 5 chili e mi sono visto recapitare un libretto 16×12 di nemmeno cento grammi, che però profumava tanto di buono.

VINOINTORNO a Olevano Romano: manifestazione azzeccatissima!

La leggenda narra di un giovanissimo Pasquale Pace che una mattina si reca nel santuario della Madre del Buon Consiglio a Genazzano e si inginocchia in preghiera. Essendoci ancora panche in legno grezzo e avendo ancora lui i pantaloni corti la posizione è scomoda e quindi viene subito al sodo.

A Vinexpò il nostro inviNato tra WOW, Alibaba e il terroir del Ningxia

Jack Ma oggi ha siglato uno strategic agreement con Vinexpò. Un’ottima carta che consentirà di promuovere ulteriormente la piattaforma-fiera francese nel grande mercato cinese e rafforzarne il profilo presso gli operatori e il pubblico dei consumatori tramite il network Alibaba. La liaison tra Francia e Cina in termini di vinicoltura è fatto noto e quest’ ultima notizia, non certo inaspettata, altro non fa che aggiungere un ulteriore tassello all’allenza franco-cinese.