A Volterra i buoni vini dei gaudenti etruschi

“Piccoli produttori etruschi crescono”. Questo potrebbe essere il senso della manifestazione, ormai giunta alla settima edizione, di DiVini Etruschi, diventata l’appuntamento di riferimento del 1° maggio del mondo enoico.



Tu chiamalo, se vuoi, Rosato

Oggi è raro che pochi vini possano surclassare tutti gli altri, in una determinata categoria o tipologia o denominazione. La tecnica ha preso il sopravvento e le differenze sono sempre più piccole, anche nelle valutazioni della critica. L’eccezione è rappresentata dai rosati, nel cui gruppo le pochissime grandi bottiglie tracciano una voragine incolmabile con (quasi) tutto il resto.



Una Sibilla non da ascoltare ma da gustare

Mare a destra, mare a sinistra e nel mezzo un promontorio verde che divide e sovrasta il verde, l’argento e il blu del Tirreno . Siamo a Bacoli, nei Campi Flegrei e il posto dove sono merita una visita partendo da qualsiasi parte del mondo.













Mi sono innamorato del pallagrello bianco!

Dopo la giornata interlocutoria di ieri, dedicata all’ inaugurazione di Campania Stories addirittura nella meravigliosa Reggia di Caserta (chissà quanto avranno pagatoa quei tempi di ICI…) oggi siamo passati ai fatti, cioè agli assaggi dei bianchi campani. In realtà la giornata di ieri  è stata importante perché ha segnato l’inizio di un amore, quello tra … Continua a leggere



Vini e Terre di Borgogna: un libro necessario.

Oggi più che mai era necessaria un’opera nella nostra lingua che mettesse i vignaioli borgognoni al centro dell’universo; che della regione portasse in superficie soprattutto i fermenti umani. È questo il merito più grande di Vini e Terre di Borgogna