Il Meunier in Champagne

Uno dei luoghi comuni più gettonati della Champagne riguarda la presunta modestia del pinot meunier, vitigno che gode di cattiva reputazione per ragioni che al mio cuore sono sempre più estranee.



Del Pecorino e della Passerina nel Piceno

A guardarlo bene, quel lembo meridionale delle Marche, dichiara un’indelebile vocazione rossista. Poi succede che i bianchi piceni cominciano ad essere ben considerati. Gli ordini si fanno sempre più frequenti e il vino bianco finisce prima del rosso (o quasi). Così va il mondo.











I colori dell’Asta dell’Hospices de Beaune.

Il colore più presente non è il rosso dei Borgogna ma il giallo dei giubbotti, che, almeno in centro a Beuane si mescola con gli odori dei mille banchetti alimentari (roba di discreto livello) e non, spiccando ancor di più contro un cielo grigio come i tetti della città.



Orcia DOC, ovvero Differenze d’Origine Controllata

Manzoni l’avrebbe definita “Denominazione di coccio tra denominazioni di ferro”.L’Orcia DOC si trova infatti incuneata tra Montalcino e Montepulciano e, giusto per non farsi mancare niente, intravede a nord i monti del Chianti Classico.