Guglielmo Bellelli foto

Guglielmo Bellelli

Nella mia prima vita (fino a pochi anni fa) sono stato professore universitario di Psicologia. Va da sé: il vino mi è sempre piaciuto, e i viaggi fatti per motivi di studio e lavoro mi hanno messo in contatto anche con mondi enologici diversi. Ora, nella mia seconda vita (mi augurerei altrettanto lunga) scrivo di vino per condividere le mie esperienze con chi ha la mia stessa passione. Confesso che il piacere sensoriale (pur grande) che provo bevendo una grande bottiglia è enormemente amplificato dalla conoscenza della storia (magari anche una leggenda) che ne spiega le origini.

Stampa estera.Terre de Vins, no. 75

La copertina è per i Languedoc d’altitudine, cioè per i vini delle aree più alte della regione. Poi  spazio alle formazioni,  all’adattamento della vigna ai cambiamenti climatici, al boom delle vendite su Internet e all’intervista a François-Xavier Demaison, gli altri titoli di questo numero. Cominciamo dalle degustazioni: oltre a quella principale annunciata in copertina,  ve … Continua a leggere

Username or Email
Password
Keep me signed in