Carlo Macchi foto

Carlo Macchi

Sono entrato nel campo (appena seminato) dell'enogastronomia nell'anno di grazia 1987. Ho collaborato con le più importanti guide e riviste italiane del settore e, visto che non c'è limite al peggio, anche con qualcuna estera. Faccio parte di quel gruppo di italiani che non si sente realizzato se non ha scritto qualche libro o non ha creato una nuova guida sui vini. Purtroppo sono andato oltre, essendo stato tra i creatori di una trasmissione televisiva sul vino e sul cibo divenuta sicuramente la causa del fallimento di una nota rete nazionale. Riconosco di capire molto poco di vino, per questo ho partecipato a corsi e master ai quattro angoli del mondo tra cui quello per Master of Wine, naturalmente senza riuscire a superarlo. Winesurf è, da più di dieci anni, l’ultima spiaggia: dopo c’è solo Master Chef.

Tutti delatori!

Andate al supermercato, adocchiate il vino dal prezzo stranamente e inspiegabilmente irrisorio, lo fotografate e inviate la foto a redazione@winesurf.it. Semplice!

La tremenda asticella dei 7 euro

Stamani mi sono capitati in mano dei depliant pubblicitari di grosse catene di supermercati e mi è venuta voglia di andare a vedere quanto in basso si è posizionata quella benedetta asticella dei prezzi oltre la quale, nella GDO, non si riesce a vendere.

Perché non bisogna avere paura del Prosecco Rosé

Il Prosecco DOC non è un vino di alta qualità. Vado addirittura oltre e (aspettate a saltare per aria) per me il Prosecco DOC non è nemmeno un “vino” ma un “bene rifugio”, un qualcosa di molto diverso e appetibile dal punto di vista commerciale.

Nasce la prima guida vini in diretta!

Una novità assoluta! Winesurf presenterà lo stesso giorno della degustazione i risultati degli assaggi, con video in diretta. Una innovazione che potrà cambiare il modo di fare una guida vini.