Nobile di Montepulciano 2018 Gabriele Florio, La Combarbia1 min read

Quando ho letto sull’invito Nobile di Montepulciano mi aspettavo un vino vecchio stampo, opulento, alcolico che bere in un settembre ancora caldo non mi solleticava per nulla. Invece il 100% sangiovese 2018 dell’azienda La Combàrbia mi ha fatto venire voglia di rimpinguare con questa denominazione la mia cantina. Verticale, dinamico, elegante. Sicuramente il 2018 è stata l’ultima annata ‘fresca’ per il vino, come ha spiegato l’enologo aziendale Giuseppe Gorelli, la cui filosofia enologica passa solo da fermentazioni spontanee per premiare la complessità dei vini, dichiarando di non aver mai avuto problemi fino a ben 42° C.

E se i nasi in genere ci guadagnano la bocca no, tranne questo Nobile, firmato Gabriele Florio, patron aziendale, energico e dalle idee chiare.

Esala qualcosa di dolce questo vino, con frutta croccante, note balsamiche, fiori rossi secchi, erbe officinali e lievi note tostate. Chiude un tannino morbido e persistenza.

Dopo 18 mesi in botte grande e 6 mesi in bottiglia lo trovate sugli scaffali a 23 euro circa.

Barbara Amoroso Donatti

Appassionatissima di vino e soprattutto “liquidi con qualche grado in più”. Punto di riferimento del giornale per tutto quanto riguarda il mondo dei superalcolici.


LEGGI ANCHE
Username or Email
Password
Keep me signed in