Epomeo bianco IGT Pithecusa 2020, Tommasone1 min read

La cantina Tommasone con il Pithecusa 2020 (antico nome dell’isola di Ischia, dove hanno sede) ha prodotto 10.000 bottiglie (circa) di un vino dal rapporto qualità prezzo ottimo.

13.50 € infatti, mi sembrano più che corretti per un vino fresco, ma complesso, che richiama i tipici profumi dei due vitigni di cui è composto (50% Biancolella e 50% Fiano) cioè prevalentemente fiori e frutta a polpa gialla e bianca nonché un leggero mandorlato.

In bocca è dotato di una bella sapidità, lunghezza e profondità. Se poi ci mettiamo le difficoltà di coltivazione della vite nei vigneti dell’isola dobbiamo riconoscere che la bottiglia vale la spesa.

L’ho bevuto con degli amici a tutto pasto a base di pesce ed è stato un piacere per tutti.

 

Maddalena Mazzeschi

A 6 anni scopre di avere interesse per il vino scolando i bicchieri sul tavolo prima di lavarli. Gli anni al Consorzio del Nobile di Montepulciano le hanno dato le basi per comprendere come si fa a fare un vino buono ed uno cattivo. Nel 1991, intraprende la libera professione come esperto di marketing e pubbliche relazioni. Afferma che qualunque successo è dovuto alle sue competenze tecniche, alla memoria storica ed alle esperienze accumulate in 30 anni di lavoro. I maligni sono convinti che, nella migliore tradizione di molte affermate PR, sia tutto merito del marito! Per Winesurf si occupa anche della comunicazione affermando che si tratta di una delle sfide più difficili che abbia mai affrontato. A chi non è d’accordo domanda: “Ma hai idea di cosa voglia dire occuparsi dell’immagine di Carlo Macchi & Company?”. Come darle torto?


LEGGI ANCHE
Username or Email
Password
Keep me signed in