Civitella del Tronto non è franata. Basta disinformazione

Ci permettiamo di riportare un post del caro amico, nonché bravissimo ristoratore, Daniele Zunica sulla incredibile situazione che coinvolge Civitella del Tronto. Per tanta stampa e sopratutto per tanta gente è un borgo quasi completamente franato mentre la situazione è opposta. Civitella è completamente fruibile e non ci sono rischi nel visitarla.
Comunque leggete e possibilmente fate leggere a più persone possibile.

Ieri sera, cinque signori di Milano (decisamente amanti del mangiare e bere) che hanno la casa per le vacanze a Villa Rosa, non avendo trovato posto a pranzo, prenotano un tavolo per la cena.
Mi chiamano nel pomeriggio e mi chiedono la strada migliore per arrivare: gli indico la SS 259. Finita la cena, mi chiedono dov’era la parte del borgo crollato a causa frana.
Gli spiego che la frana non interessa Civitella centro storico, ma una frazione a 6 km.

La signora milanese “Ma se digiti su Google Civitella del Tronto, nella prima pagina escono tutte notizie negative sulla frana?” Non ci volevo credere, ha ragione.
ingrandisci zunica.jpg
Il Centro: Civitella del Tronto, frana di Ponzano, crollano pure le case.

La Stampa: scivola un fronte di 30 ettari.

Ansa: Mega frana a Civitella, distrutte case.

Poi….RAI, MEDIASET, SKY, CNN, BBC, ecc…!

ingrandisci zunica(1).jpgIl giorno di Pasqua, la Fortezza veniva visitata (tempo permettendo) da oltre 2000 persone, ieri ha fatto solo 147 ingressi!

Sindaco Cristina Di Pietro, Ass.ri Gabriele Marcellini Riccardo de Dominicis, cerchiamo velocemente di iniziare una campagna di comunicazione che rappresenta la reale situazione di assoluta sicurezza del nostro borgo, altrimenti sarà un anno di…lacrime & sangue!

Se vi volete rendere conto della reale percezione che ha la gente su Civitella centro storico, non dovete andare lontano…basta una passeggiata a Teramo sul Corso San Giorgio o a S. Egidio per un gelato da Rolando, vi renderete conto che Civitella, nell’immaginario collettivo, viene considerato un borgo non fruibile.

Diamo una mano a far capire che una passeggiata a Civitella del Tronto e un bel pranzo da ZUnica è una delle migliori cose che si possono fare.

Carlo Macchi

Sono entrato nel campo (appena seminato) dell’enogastronomia nell’anno di grazia 1987. Ho collaborato con le più importanti guide e riviste italiane del settore e, visto che non c’è limite al peggio, anche con qualcuna estera. Faccio parte di quel gruppo di italiani che non si sente realizzato se non ha scritto qualche libro o non ha creato una nuova guida sui vini. Purtroppo sono andato oltre, essendo stato tra i creatori di una trasmissione televisiva sul vino e sul cibo divenuta sicuramente la causa del fallimento di una nota rete nazionale. Riconosco di capire molto poco di vino, per questo ho partecipato a corsi e master ai quattro angoli del mondo tra cui quello per Master of Wine, naturalmente senza riuscire a superarlo. Winesurf è, da più di dieci anni, l’ultima spiaggia: dopo c’è solo Master Chef.


ARGOMENTI PRINCIPALI



LEGGI ANCHE